La Cina verso l’elettrico: il costruttore Baic dirà addio ai motori tradizionali nel 2025


La cinese Baic Motor Group ha annunciato che dal 2025 smetterà di vendere veicoli con motore a combustione interna: lo ha promesso l’amministratore delegato della compagnia, Xu Heyi, come riporta Automotive News China. Si tratta di un annuncio importante visto che Baic è fra i principali costruttori (1,9 milioni di veicoli costruiti l’anno scorso, joint-venture con Mercedes e Hyundai) del primo mercato automobilistico mondiale e, soprattutto, è sotto il controllo diretto della Repubblica Popolare: il che rende questo business plan una vera e propria decisione politica, indispensabile per combattere le emissioni inquinanti che soffocano alcune fra le principali metropoli cinesi. 

Fra queste c’è la stessa Pechino, dove Baic interromperà la commercializzazione di veicoli alimentati con combustibili fossili già dal 2020: la marca non costruisce auto ibride (motore benzina + elettrico) o ibride plug-in (le ibride che si possono ricaricare alla presa di corrente domestica), tuttavia ha appena celebrato l’apertura di un nuovo centro tecnico dedicato all’ingegnerizzazioni di vetture a emissioni zero. Baic infatti produce batterie per auto elettriche già dal 2009 ed è il principale costruttore di veicoli elettrici in Cina.  

Nei primi dieci mesi del 2017, il brand ha consegnato quasi 67 mila auto elettriche nella Repubblica Popolare e da quando vende EV ne ha messe su strada 146 mila. 

Sempre nel 2025 anche la Chongqing Changan Automobile Co. (tre milioni di macchine prodotte l’anno scorso) abbandonerà il fossile: lo ha annunciato a ottobre. Anche in questo caso parliamo di un’azienda sotto il controllo statale: nei prossimi 8 anni Changan investirà oltre 15 miliardi di dollari in una nuova strategia energetica. 

In Europa a fare il “grande passo” verso un’offerta totalmente elettrica sarà Smart: il marchio tedesco controllato da Daimler produrrà solamente auto a emissioni zero a partire dal 2020, con le ultime Smart con motore endotermico che saranno consegnate ai concessionari nell’autunno del 2019. 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto !  


Gallerie


Archivio