Nuova Audi A6, tutti i motori sono “mild hybrid”


Quasi un quarto di secolo di storia e il primato di aver portato al debutto il “single frame” nel 2004, la maxi calandra frontale che ormai è diventata un (copiatissimo) simbolo di Audi: sono queste le credenziali della nuova A6, la grande berlina tedesca progetta per fare concorrenza in primis a BMW Serie 5 e Mercedes Classe E.  

La quinta generazione del modello debutterà in pubblico al Salone di Ginevra (8-18 marzo) e riprende tutti i dettagli tecnici e tecnologici dalla più atletica A7 Sportback. La vettura è lunga 4,94 metri (7 mm in più della precedente) e stilisticamente evolve i canoni di design tipici della marca tedesca: la calandra si fa quindi più pronunciata, mentre i passaruota sono messi in evidenza da inedite nervature. 

CAIBAL

Gli interni sono stati rivoluzionati e vengono condivisi con la A7, da cui deriva il sistema di bordo gestibile attraverso due schermi installati a livello della plancia: quello superiore, da 10,1” controlla infotainment e principali funzioni di bordo (richiamabili anche a voce), mentre quello inferiore, da 8,6”, serve per la climatizzazione e l’immissione di indirizzi e contatti; tutto compatibile con smartphone. La strumentazione è completamente digitale e si avvale di un pannello multifunzione da 12,3 pollici, abbinato all’head-up display che proietta tachimetro e indicazioni Gps sul parabrezza. 

CAIBAL

Tante le novità meccaniche, in primis il retrotreno sterzante: alle basse velocità le ruote posteriori girano in controfase rispetto a quelle anteriori per aumentare l’agilità. Alle andature più allegre, invece, si orientano tutte nella medesima direzione per incrementare la stabilità di marcia. Per l’assetto sono previste in opzione le sospensioni a controllo elettronico e quelle pneumatiche. 

CAIBAL

Progrediti i sistemi elettronici di ausilio alla guida: la A6 può parcheggiare da sola in strada o nel garage, ha il cruise control adattivo che consente all’auto di affrontare da sola pure gli incolonnamenti del traffico, senza contare i dispositivi che tengono autonomamente la vettura nella propria corsia di marcia e la frenata automatica di emergenza con riconoscimento pedone. 

CAIBAL

Tutte le motorizzazioni benzina e quelle diesel godono della tecnologia mild-hybrid, che consente di limitare consumi ed emissioni inquinanti: l’alternatore opera sia come motorino di avviamento che come sistema di recupero energetico; l’elettricità generata viene poi immagazzinata dentro una batteria al litio. Fra i propulsori disponibili al lancio spiccano il V6 turbobenzina di 3 litri da 340 CV e i turbodiesel 4 cilindri 2 litri da 204 CV, V6 3 litri da 231 CV e 286 Cv. 

Per le V6 a gasolio è previsto il cambio automatico a 8 marce con convertitore di coppia; per tutte le altre c’è il doppia frizione a 7 rapporti. Le varianti a 6 cilindri hanno le quattro ruote motrici. In Italia la nuova A6 arriverà a giugno: i prezzi sono ancora da definire, ma la versione attuale ha un prezzo di attacco di 51 mila euro. 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!  


Gallerie


Archivio